Tracce di sangue nel lavandino
Tracce di sangue nel lavandino

Sintomi di disturbi gengivali

Cosa provoca la perdita del dente?

Da bambini, perdere un dente è una specie di rito di passaggio nel percorso verso l’età adulta. Ma da adulti, è un’esperienza dolorosa e irreversibile con conseguenze a lungo termine per l’aspetto della bocca e anche per la sicurezza di sé.

Ci sono numerosi motivi per cui si può perdere un dente in età adulta. Puoi perdere un dente in un incidente o in conseguenza di condizioni patologiche come il diabete, ma una delle cause principali della perdita dei denti è un disturbo grave e irreversibile delle gengive e degli altri tessuti di sostegno del dente (parodontite).

Immagine rappresentativa della perdita del dente

Perché i disturbi gengivali possono portare alla perdita dei denti


Avere gengive sane è fondamentale per la salute dei denti. 

La mandibola tiene saldamente ogni dente nel proprio alveo, e perciò è importante che questa struttura ossea non venga esposta ai batteri in quanto eventuali infezioni possono provocare danni e potenzialmente far cadere i denti. Le gengive costituiscono una barriera protettiva fra l’osso e la placca batterica presente nella bocca.

Il viaggio dei disturbi gengivali inizia con l’accumulo della placca batterica, che può irritare le gengive. Le gengive possono quindi arrossarsi e gonfiarsi e possono anche sanguinare quando ti lavi i denti e usi il filo interdentale. Questi sono i segni del primo stadio dei disturbi gengivali, la gengivite. Se questa condizione non viene trattata si arriva al secondo stadio, irreversibile, in cui si sviluppa la parodontite e si può arrivare alla perdita del dente.

Questo perché l’accumulo della placca batterica può provocare la recessione gengivale e la formazione di tasche gengivali, in cui si può raccogliere più placca e possono svilupparsi infezioni. Se non vengono trattate, queste infezioni possono incidere sull'osso e gli altri tessuti che costituiscono la struttura di sostegno dei denti: se questa viene danneggiata, i denti possono diventare instabili.

La chiave per prevenire la perdita dei denti a causa della parodontite è non arrivare mai fino a questo punto.

Fare controlli regolari presso il tuo dentista è importante, in quanto, a differenza del mal di denti o della sensibilità dentale, i disturbi gengivali non sono sempre dolorosi. Infatti, all'inizio, potresti persino non accorgerti della loro presenza, ma una visita di un professionista può individuarne i segni iniziali in modo che tu possa prendere provvedimenti per trattare il disturbo gengivale prima che peggiori.

Ciò è particolarmente importante se fumi, perché il fumo può mascherare i sintomi dei disturbi gengivali e peggiorare la condizione.