Immagine esemplificativa di gengivite
Immagine esemplificativa di gengivite

Stadi dei disturbi gengivali

Che cos’è la parodontite e come può portare alla perdita del dente?

La parodontite (o malattia parodontale) è un'infezione batterica dei tessuti, gengive, legamento parodontale e osso alveolare che circondano e sostengono i denti, chiamati collettivamente parodonto.

Si tratta del secondo e più grave stadio del disturbo gengivale. La parodontite è irreversibile e può portare alla perdita permanente dei denti. Richiede un trattamento medico o dentistico.

Immagine esemplificativa di parodontite

Da che cosa è provocata la parodontite?

La parodontite può svilupparsi quando la gengivite non viene trattata. È provocata dall’accumulo della placca batterica al di sopra e al di sotto del bordo gengivale (l’area in cui la gengiva incontra il dente). Ciò può portare l’osso e gli altri tessuti che sostengono i denti a subire danni irreversibili.

Questi danni ai tessuti possono provocare la separazione delle gengive dai denti, creando piccoli spazi o “tasche”, in cui può svilupparsi più placca e possono svilupparsi infezioni. Man mano che la condizione peggiora, l’osso inizia a erodersi. Se non viene trattata, alla fine questa condizione provoca instabilità dei denti che o cadono da sé o devono essere tolti dal dentista.

Non ignorare le avvisaglie

La parodontite è la fase finale dell’evoluzione dei disturbi gengivali. A differenza della gengivite, si tratta di una condizione non reversibile e che spesso ha conseguenze gravi e a lungo termine per l’aspetto e la salute di denti e gengive. Per questo motivo, è estremamente importante non lasciare che le cose arrivino fino a questo punto.

Vedere del sangue quanto ti lavi i denti o usi il filo interdentale, avere l’alito cattivo e le gengive arrossate o gonfie sono tutte avvisaglie di problemi gengivali, quindi non ignorarle. Se hai uno qualsiasi di questi sintomi devi parlarne immediatamente con il tuo dentista che può consigliarti le migliori modalità di trattamento prima che il problema diventi troppo grave e con l’igienista che potrà consigliarti le tecniche di igiene orale quotidiane adatte a mantenere una buona salute orale.

Puoi anche ridurre il rischio di problemi gengivali mantenendo un buon regime di igiene orale. Ciò comprende: lavarsi i denti almeno due volte al giorno con un dentifricio specifico per i problemi gengivali; usare il filo o uno spazzolino interdentale tutti i giorni e fare visite di controllo regolari dal dentista.