Immagine esemplificativa di gengivite
Immagine esemplificativa di gengivite

Stadi dei disturbi gengivali

Che cos’è la gengivite?

Gengivite è il termine medico per indicare l’infiammazione delle gengive. Si tratta di una forma lieve di disturbo gengivale, che tende a causare arrossamento, gonfiore e sanguinamento del tessuto gengivale, in particolare quando si lavano i denti o si usa il filo interdentale, o si morde qualcosa di duro come una mela.

La gengivite è trattabile negli stadi iniziali, quindi è importante parlare con il dentista e capire i sintomi e i segni prima che questa condizione evolva in altri problemi.

Immagine esemplificativa di gengivite

Da che cosa è provocata la gengivite?

La causa principale della gengivite è l’accumulo della placca, uno strato di batteri che si sviluppa continuamente sulle superifici dei denti e negli spazi interdentali, soprattutto nelle zone difficili da raggiungere con lo spazzolino. Questi batteri irritano la gengiva e possono provocarne l’infiammazione.

Inoltre, fra i denti e le gengive si sviluppano piccoli spazi o “tasche”. Se non vengono trattate, queste tasche possono diventare più profonde e provocare problemi più gravi come i denti sensibili o la parodontite.

Le gengive dei fumatori sono inoltre più suscettibili alle infezioni in quanto il fumo e l’uso del tabacco riducono il flusso di sangue e sostanze nutritive verso i tessuti gengivali.

Trattamento della gengivite

Se si interviene rapidamente, la gengivite può essere facilmente trattata dal dentista. È per questo motivo che è importante andare regolarmente dal dentista perché possa individuare eventuali problemi alle gengive prima che compaiano i sintomi.

Tuttavia, puoi prendere ogni giorno dei provvedimenti per ridurre il rischio di gengivite mantenendo una buona salute orale. Per esempio, lavarsi i denti almeno due volte al giorno con un dentifricio specifico per i problemi gengivali aiuta a mantenere le gengive sane e i denti forti.