COME AFFRONTARE I DISTURBI GENGIVALI

Il sanguinamento gengivale è provocato dalla placca batterica che si accumula sulle superfici dei denti e negli spazi fra i denti. Se questi batteri non vengono rimossi con un uso regolare di spazzolino e filo interdentale possono irritare le gengive arrossandole, facendole gonfiare e sanguinare: questi sono tutti sintomi iniziali di un disturbo gengivale, noto come gengivite.

Se questi segni di disturbo gengivale non vengono trattati, possono svilupparsi piccole “tasche” fra i denti e le gengive. L’aumento progressivo della profondità di queste tasche può portare alla fine a parodontite, che è una forma grave di disturbo gengivale. Una volta raggiunto questo stadio di disturbi gengivali possono essersi creati danni irreversibili e, se non si procede al trattamento, si può perdere il dente.

È per questo motivo che è importante fermare l’evoluzione nelle fasi iniziali (gengivite), trovando un modo adatto per affrontare i disturbi gengivali e mantenere sane le gengive.

TRE GESTI PER AFFRONTARE I DISTURBI GENGIVALI

Avere gengive sane è fondamentale per avere denti sani, e il modo migliore di assicurarsi che le gengive restino sane è avere buone abitudini di igiene orale.

Bastano tre semplici gesti per mantenere puliti denti e gengive e aiutare a prevenire i disturbi gengivali.

1° GESTO - Lavati i denti due volte al GIORNO CON UN DENTIFRICIO al fluoro per uso quotidiano come parodontax

Lavati i denti due volte al giorno per almeno due minuti usando uno spazzolino manuale o elettrico con testina piccola e setole morbide a punta arrotondata. Puoi usare un dentifricio al fluoro per uso quotidiano come parodontax, che rimuove l’accumulo di placca batterica lungo il bordo gengivale, aiutando a mantenere saldo il sigillo fra denti e gengive. Se usato regolarmente per lavarsi i denti due volte al giorno, aiuta a fermare e a prevenire il sanguinamento delle gengive.

I dentifrici parodontax sono dispositivi medici CE. Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni d'uso. Aut. Min del 09/10/2017.

2° GESTO - Usa il filo interdentale per rimuovere la placca dallo spazio fra i denti

Usa il filo o uno spazzolino interdentale per rimuovere la placca dalle aree difficili da raggiungere fra i denti. Ricorda di passare lentamente e delicatamente il filo interdentale fra i denti per evitare di ferire le gengive.

3° GESTO - Vai regolarmente dal dentista per rimuovere l’accumulo di placca e aiutare a prevenire i disturbi gengivali

Fai controlli dentistici regolari, perché un professionista può aiutarti a individuare i problemi gengivali prima che tu ne avverta i sintomi. Il dentista può anche fare una pulizia professionale dei denti, eliminare il tartaro e lucidarne le superfici per rimuovere accumuli tenaci di placca batterica e aiutare a prevenire i disturbi gengivali.

Abituati a compiere questi tre gesti e potrai aiutarti a prevenire i disturbi gengivali per mantenere le gengive sane e i denti forti.

COSA SUCCEDE SE HO GIÀ UN DISTURBO GENGIVALE?

Se hai uno qualsiasi dei sintomi di disturbo gengivale o hai già la gengivite, questi tre gesti possono aiutarti a impedire che evolva in parodontite. Ciò è importante perché la parodontite è irreversibile e, se non trattata, può portare alla perdita del dente. Se hai un disturbo gengivale, puoi andare dal dentista che può aiutarti a impedirne il peggioramento.